Ronzone, Alta Val di Non, Trentino. Domenica 19 ottobre 2014.

La val di Non si sveglia al mattino sotto un cielo velato e una temperatura mite. Verso le ore 9 le nuvole si diradano e lasciano spazio ad uno splendido e caldo sole autunnale. L'Alta Val di Non si illumina di mille colori. A Ronzone mancano pochi minuti al via della 4à Ciaminada Nonesa!!!

Al bicigrill di Sarnonico si ritrovano 154 camminatori per la 1à Edizione del Nordic Walking mentre nel centro storico di Ronzone gli oltre 200 podisti. E' tutto pronto, la manifestazione è magnificamente orchestrata e coordinata da un comitato organizzatore sempre più rodato e maturo. Sono tutti pronti!!!

Ore 9.46: la partenza della camminata nordica dal km 10,450 del percorso.

Ore 10.18: la partenza della gara competitiva 4à Eco-Mezza Maratona dell'Alta Val di Non.

Gli atleti partono subito con un ritmo elevato.

In testa alla corsa già al km 1 si forma un drappello di 9 unità comandato da Miori e formato da Torresani, Cavallar, Pinamonti, Odorizzi, Nascimbeni, Salvadori, Springhetti Cristian e Springhetti Paolo.

A Cavareno al passaggio alla tennis halle il primo gruppetto si sfalda un po', mentre tra le donne passa in testa Mirella Bergamo seguita a pochi metri da Simonetta Menestrina e quindi da Edeltraud Thaler.

Il lungo serpentone di atleti si allunga nel tratto molto veloce verso la piena di Cavareno e risalendo verso Romeno.

Al passaggio all'attraversamento di Romeno passano Torresani e Cavallar in testa, seguiti a pochi metri da Miori e Pinamonti.

Da qui in poi la gara si fa a due e gli altri corrono per il terzo posto: al parco giochi di Romeno Torresani e Cavallar allungano con decisione sul resto dei concorrenti guadagnando un divario di quasi un minuto su Miori e gli altri.

A metà gara a Sarnonico le posizioni sono sempre le stesse e il duo al comando porta a un buon minuto e mezzo il vantaggio. Al passaggio a metà gara il prete volante Don Torresani prova addirittura ad allungare sullo strappetto in salita su Cavallar ma niente da fare, il giovane di Rabbi sembra essere il più fresco, avere la situazione sotto controllo e aspettare solo il momento buono per attaccare.

Nella gara femminile le posizioni intanto si stabilizzano con Bergamo al comando seguita da Menestrina, Thaler, Franchi Giulia e Tenaglia Cristina.

Al passaggio al lago Smeraldo di Fondo il momento chiave per la vittoria della gara: Cavallar allunga in progressione e prende una quindicina di secondi di vantaggio su Torresani che stringe i denti e non molla.

Dietro il vuoto: a quasi tre minuti di distacco il fortissimo triatleta altoatesino Nascimbeni passa in terza posizione e inizia a prendere un margine di sicurezza sugli avversari. A seguire passa un plotoncino di 5 uomini con Miori, Pinamonti, l'outsider di giornata Springhetti Paolo e Salvadori, un attimo più indietro Odorizzi.

Il lungo falsopiano che porta gli atleti verso la località Palestra di Roccia e Malosco è il giudice che delinea la classifica e premia chi ha corso con intelligenza, pazienza e senza strafare nella prima parte e condanna con magari una crisi chi ha chiesto un po' troppo nella prima metà di gara.

All'uscita dal bosco a Malosco Cavallar vanta di un vantaggio di circa 40 secondi su Torresani.

Al traguardo di Ronzone vince con pieno merito Alex Cavallar (USAM Baitona) con il gran tempo di 1h 17' 25”. Medaglia d'argento e tanto di cappello a Don Franco Torresani (SC Fondisti Alta Val di Non) che chiude a 52 anni suonati in 1h 18' 39”. Bronzo a Nascimbeni Luca (Sportler team) con 1h 21' 30”.

Intanto per la quarta posizione è lotta serrata: con una volata al cardiopalmo la spunta il giovane e debuttante atleta di casa di Cavareno Paolo Springhetti (Brenta Team) su Luca Miori in 1h 22' 18”.

Dieci secondi dopo arriva al traguardo un fortissimo Enos Salvadori (Atl. Giudicarie Inferiori). Al 7° posto Adriano Pinamonti (SC Fondisti Alta Val di Non) in 1h 23' 06” e 8° Odorizzi Michele in 1h 23' 50”. Al nono posto arriva Chiova Andrea (Ski Team Val di Non) in 1h 25' netti. Sorprendente invece il 10° posto del primo veterano classe 1958 Fulvio Corradini che ferma il cronometro in 1h 25' 47” (Atl. Valli di Non e Sole). A seguire Accurti, Springhetti Cristian, Casagranda, Valcanaia e Ghensi chiudono la top 15. Ghensi, 15°, chiude in 1h 28' 05” segno che la gara era di buon livello agonistico.

In campo femminile vince per il secondo anno consecutivo Mirella Bergamo (USAM Baitona) in 1h 29' 11”. Argento per Simonetta Menestrina in 1h 31' 04” (Atl. Clarina) e bronzo per Edeltraud Thaler (Telmecom) in 1h 33' 07”. A pochissimi secondi passa 4à una pimpante Giulia Franchi (SC Fondisti Alta Val di Non) in 1h 33' 20”. Al 5° e 6° posto più staccate Cristina Tenaglia (Atl. Rotaliana) e Lorenza Bortoluzzi (SC Fondisti Alta Val di Non). Chiudono la top ten femminile Galesi Emanuela (Padile Val Frompia), Brugnara Giulia (Atl. Valle di Cembra), Oss Pinter Francesca (Pol. Oltrefersina) e Sartori Monica (Atl.Valle di Cembra).

La gara è stata ripresa in più punti da una telecamera da Daniele Barchetti in sella alla Mountain Bike. Essendo una prova, le immagini non sono all'altezza di quelle della televisone, a tratti sono mosse ma molte sono molto nitide e veramente belle! Ci lavoreremo per avere un video della gara! A presto!